Come prodotti per carbo-caricamento ha senso usare la frutta secca, che non sono solo un concentrato di carboidrati, ma anche una buona fonte di vitamine. E ‘ironico sudare dopo la doccia, ma molti frutti, essiccati in forma solida, contenenti vitamine molte volte superiore a quello fresco. Recenti studi hanno dimostrato che essiccando i frutti in essi è una sorta di maturazione, alcuni simili al processo di maturazione del formaggio, così come più volte maggiore contenuto di vitamine, e (non ultimo) di acidi dicarbossilici – in particolare, succinico e malico. L’acido dicarbossilico non solo molto facilmente incorporato in processi di ossidazione biologica, ma anche migliorare il processo di ossidazione di altre fonti di energia (proteine, carboidrati, grassi, acidi lattico e piruvico).

Sorbitolo ha certa domanda, ma non in quantità tale xilitolo. Sono stati fatti tentativi per produrre prodotti dolciari con sorbitolo, ma a causa del forte effetto lassativo loro rilascio erano fermate.

Metodi di carboidrati carico e scarico in questo sport è ben lungi dall’essere esaurito tutte le sue possibilità. Certamente sarà condotto nuove ricerche, di offrire nuovi prodotti da scaricare.

Il rapporto BZHU

Un fattore importante è la percentuale di BZHU equilibrio sudare dopo la doccia capace tutti i processi bodibildera crescita dell’organismo.

Il rapporto di maggior successo simile a questo:

Il 60% dei carboidrati che prendiamo;
25-30% delle proteine;
10-15% di grasso.

Warm-up e stretching

Uno degli errori più comuni è quello di allungare i muscoli prima del loro allenamento (warm-up). E ‘importante per allungare i muscoli sono già riscaldati, vale a dire, muscoli, che stabiliscono un adeguato flusso di sangue.

Mai allungare i muscoli di un raffreddore, iniziare a svolgere l’allenamento. Il riscaldamento dovrebbe durare per almeno 5-10 minuti sudare dopo la doccia e si è esibito a bassa intensità. In genere, quando gli esercizi di riscaldamento sono fatto lo stesso come nella formazione di base, ma ad un’intensità del 50-60% della frequenza cardiaca massima.